logo.png
scroll_to_top.svg

Galà dello spinato

Uniti per crescere: sinergia e resilienza




GANDINO - Piazza Vittorio Veneto
PalaSpinato & Urban Space


Da venerdì 30 settembre a domenica 9 ottobre 2022 torna a Gandino il Galà dello Spinato, appuntamento irrinunciabile per buongustai ed amanti della sostenibilità che coincide con la stagione del raccolto del Mais Spinato di Gandino, l’antica varietà bergamasca che arrivò nel borgo della Valle Seriana in provincia di Bergamo nei primi decenni del 1600.

L’iniziativa che unisce coltura, cultura e…cottura, proponendo da un lato proposte di ristorazione d’alto livello coordinate dallo chef Diego Fiori e dall’altro una serie di incontri, esperienze didattiche sul campo ed eventi di animazione che hanno il pregio di offrire orizzonti concreti di dialogo e sviluppo. Fra le novità si segnala il ritorno del PalaSpinato, la tensostruttura allestita in piazza XXV Aprile, a pochi passi dal municipio, con area eventi dedicata e sala ristorante da trecento posti, con tovagliati di pregio e stoviglie di ceramica. Quest’anno il programma ruoterà attorno al tema “Sinergia e resilienza, uniti per crescere”, utile per mettere al centro l’eccellenza dei prodotti della filiera gandinese, l’impegno dei volontari della Comunità del Mais Spinato, la competenza di tanti operatori ed i progetti Slow Mays e Increase che connotano l’evento a livello nazionale ed internazionale.

“La natura - sottolinea Antonio Rottigni, presidente della Comunità del Mais Spinato di Gandino - ci insegna come il reciproco sostegno e la capacità di reagire alle avversità siano elementi essenziali anche per le attività umane. La storia unica e affascinante del Mais Spinato racconta di come spesso esso fosse abbinato alla coltivazione dei legumi e in particolare all’antico Fagiolo di Clusven, salvaguardato nei secoli a Gandino dalle famiglie Bonazzi e Colombi. Una modalità dalla forte valenza scientifica, utile a “nutrire il suolo” da cui entrambe le coltura traggono beneficio”. Ecco allora che Slow Mays e Increase rappresentano il naturale prestigioso sbocco del percorso di eccellenza avviato a Gandino sin dal 2007.

Slow Mays è la rete dei produttori di varietà locali a impollinazione libera di mais che coltivano questo cereale per alimentazione umana, con modalità agro-ecologiche garantendo sia la storicità dell’ecotipo, che la gestione eco sostenibile dell’intera filiera dal campo alla tavola. Figlia del primo Mais Network Internazionale istituito a Gandino nel 2013, si è costituita ufficialmente a Expo 2015. In Slow Mays sono presenti e censiti decine di varietà/ecotipi, selezionati dalle comunità locali in diverse regioni italiane, allargando l’orizzonte anche a progetti analoghi avviati in America Latina, Austria, Bosnia e Spagna.

Il progetto INCREASE (Intelligent Collections of Food Legumes Genetic Resources for European Agrofood Systems) è sostenuto dall’Unione Europea e coinvolge fra gli altri la FAO (organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura), enti ministeriali e università di Italia, Francia, Romania, Libano, India, Polonia, Spagna, Germania, Slovenia, Stati Uniti, Portogallo, Argentina, Canada e Russia. La Comunità del Mais Spinato di Gandino è coinvolta per la sperimentazione in campo delle sinergie colturali e per la valorizzazione dell’antico “Fagiolo di Clüsven”, di concerto con l’Orto Botanico Lorenzo Rota di Bergamo ed il Crea di Bergamo.

Il progetto INCREASE, coordinato dall’Università Politecnica delle Marche, punta a sviluppare strumenti e metodi di conservazione efficaci “per favorire la biodiversità agricola in Europa e promuovere la coltivazione ed il consumo delle leguminose alimentari”. Non si tratta di una sperimentazione fine a se stessa, ma di una vera e propria necessità per contrastare il consumo intensivo delle residue risorse del Pianeta. In estrema sintesi bisogna sensibilizzare la gente ad un maggior consumo di legumi (a dispetto per esempio della carne), poiché le colture di fagioli, lupini ceci e lenticchie sono certamente meno impattanti dei grandi allevamenti.
È molto importante il tema della consociazione colturale: richiama l’importanza della rotazione e della complementarità delle colture, la forza di una tradizione intatta che diventa eccellenza d’attualità, anche in considerazione dell’emergenza relativa ai cambiamenti climatici sull’intero pianeta. Il Galà dello Spinato 2022 sarà punto di incontro per esperti e semplici cittadini ed occasione concreta di promozione colturale, culturale ed enogastronomica.


Il programma

Sabato 24 settembre 2022

CENA D’AUTUNNO

Ore 19.30 - Piazza F.lli Calvi a Cirano

Polenta Taragna Orobica e brasato

(su prenotazione al 340.2904690 – 333.2353347)

Lunedì 26 settembre 2022

“50 SFUMATURE DI MAIS”

Ore 14.00 Parco Doria – Torino (TO)

Convegno nell’ambito di Terra Madre- Salone del Gusto 2022

Mercoledì 28 settembre 2022

INAUGURAZIONE NUOVA SEDE COMUNITA’ DEL MAIS SPINATO

Ore 18 - Palazzo Giovanelli a Gandino

Taglio del nastro e conferenza stampa di presentazione del Galà 2022

Venerdì 30 settembre 2022

GALA’ DELLO SPINATO

Ore 19-21 cena presso Pala Spinato piazza XXV Aprile (doppio turno)

Ore 21 dj MASSIMO ALBERTI - da Festival di Sanremo e Rai Uno presso Urban Space

Sabato 1 ottobre 2022

GALA’ DELLO SPINATO

Ore 12.30 pranzo presso Pala Spinato piazza XXV Aprile

Mercatini in piazza Vittorio Veneto

Animazione con Salay Tukuypaj Filial Italia (Bolivia)

Animazione artisti di strada (pomeriggio e sera)

Ore 16.00 – “Tra Chiese & Palazzi” tour guidato alla scoperta di Gandino a cura della Proloco APS

Ore 19-21 cena presso PalaSpinato piazza XXV Aprile (doppio turno)

Ore 20.45 TASTERS IN CONCERTO – presso Urban Space

Domenica 2 ottobre 2022

GALA’ DELLO SPINATO

Ore 12.30 pranzo presso PalaSpinato piazza XXV Aprile

Mercatini in piazza Vittorio Veneto

Animazione artisti di strada (pomeriggio e sera)

Animazione con l’associazione “Il Baghèt” di Casnigo, le tradizionali campanine ed il gruppo Rataplam

Danze e musiche boliviane con Salay Tukuypaj Filial Italia (Bolivia)

Ore 16.00 – “Tra Chiese & Palazzi” tour guidato alla scoperta di Gandino a cura della Proloco APS

Ore 18 esibizione Hip Hop FUORIDIDANZA

Ore 19-21 cena presso PalaSpinato piazza XXV Aprile (doppio turno)

Ore 21 Elevazione corale MAX VOKAL (Monaco di Baviera) – Basilica di S.Maria Assunta

Martedì 4 ottobre 2022

MERCATO AGRICOLO KM. ZERO

Piazza Vittorio Veneto – dalle 9 alle 12.30

Prodotti delle aziende del territorio

Giovedì 6 ottobre 2022

“DALL’ARRAMPICATA ALLE COLTURE SOSTENIBILI”

Ore 21 presso Cinema Teatro Loverini

Incontro con Angelika Reiner campionessa mondiale di arrampicata su ghiaccio e imprenditrice agricola – organizza CAI Valgandino - segue buffet presso PalaSpinato

Venerdì 7 ottobre 2022

GALA’ DELLO SPINATO

Ore 19-21 cena presso PalaSpinato piazza XXV Aprile (doppio turno)

Ore 21 dj CHICCO – musica giovane presso Urban Space

Sabato 8 ottobre 2022

GALA’ DELLO SPINATO

Ore 09:30 alle 14:30 “Biodiversità alla portata d’alpeggio” - Sala riunioni del Museo-Rifugio Malga Lunga (Gandino-Sovere). Secondo appuntamento del convegno sulla biodiversità organizzato dal Comune di Gandino e dedicato agli allevatori del territorio, che prevede un pranzo in Malga a base di polenta con il Mais Spinato di Gandino e una camminata educativa in direzione delle pozze del Monte Sparavera. in collaborazione con GAL Valle Seriana e Laghi Bergamaschi

Ore 10 Raccolta in campo delle pannocchie in località Cà Parecia

Ore 12.30 pranzo presso PalaSpinato piazza XXV Aprile

Mercatini in piazza Vittorio Veneto

Ore 16.00 – “Tra Chiese & Palazzi” tour guidato alla scoperta di Gandino a cura della Proloco APS

Ore 16 Scartocciatura in piazza delle pannocchie

Animazione con musica d’autore by BACKYARD NOISE

Ore 19-21 cena presso PalaSpinato piazza XXV Aprile (doppio turno)

Ore 21 LUCA GUARALDI BAND – Tour 2022 - presso Urban Space

Ore 21 Sala Civica Cirano – “Sole d’ottobre” – compagnia Teatro Fratellanza (organizza AVIS Cirano)

Domenica 9 ottobre 2022

GALA’ DELLO SPINATO

Ore 12.30 pranzo presso PalaSpinato piazza XXV Aprile

Mercatini in piazza Vittorio Veneto

Ore 15 Castagnata (organizza CAI Valgandino)

Ore 16.00 – “Tra Chiese & Palazzi” tour guidato alla scoperta di Gandino a cura della Proloco APS

Ore 19-21 cena presso PalaSpinato piazza XXV Aprile (doppio turno)

Ore 21 BALLO LISCIO CON PAOLO NICOLI MUSIC ENTERTAINMENT presso Urban Space

Domenica 9 ottobre 2022

GALA’ DELLO SPINATO

Ore 10 Auditorium Biblioteca Civica:

SEMINARE IDEE

Punti di vista sull’evoluzione del contesto socio ambientale nell’ambito dei progetti SLOW MAYS e INCREASE


Intervengono:

Giovanni Malanchini – consigliere Regione Lombardia

Carlotta Balconi – CREA / Loris Caretto – Slow Mays / Michele Corti– Ruralpini

Marco Mazzoleni – Fotografo / Gabriele Rinaldi– Orto Botanico Bergamo

Antonio Rottigni – Comunità Mais Spinato di Gandino / Paolo Valoti– CAI Bergamo

coordina: Paolo Confalonieri – direttore della rivista Orobie

Mais Spinato

profumo di cultura, storia e tradizione

Un’antica varietà di mais che arrivò nel borgo seriano di Gandino nel 1632 e che oggi, grazie ad un progetto di salvaguardia e valorizzazione, è stata riscoperta in tutte le sue qualità.

Mais Spinato

i partner del progetto

Agricoltura Clemente Savoldelli

Via Innocenzo XI, 11, 24024 Gandino BG

Tel. +39 035 727360

info@siamofoodlife.it

www.agrisavoldelliclemente.it

La Spinata - Caffè Centrale

Piazza Vittorio Veneto, 11 - Gandino (BG)

Tel. 035727371

info@centralegandino.it

www.laspinata.com

Panificio Persico

Via Papa Giovanni, 10/12 Gandino

Tel. 035745444

panificiopersico@virgilio.it

Visita il sito

Il Girasole

Via Arrigo Noris, 9, 24024 Gandino BG

Tel. 334 897 9082

Dove acquistare
il Mais Spinato

i partner del progetto

Gandino vanta un particolare primato: è stato il primo luogo in Lombardia a coltivare il Mais e dove di conseguenza fu cucinata la prima polenta gialla.

Prodotti e
ricette con il
Mais Spinato

l’arte del mangiar bene

Il Mais Spinato di Gandino oltre che per la polenta è indicato per dolci, biscotti, pasta e focacce a cui conferisce un sapore inconfondibile.

Sviluppo
sostenibile

il motore del progetto

È la sostenibilità il motore di questo progetto che tocca a 360 gradi cultura, coltura, economia e turismo, coinvolgendo tutti gli attori parte di una filiera integrata.

scheda del mais spinato

I giorni del
Melgotto

Convegni, mostre, degustazioni con l’obiettivo di valorizzare e mantenere vive le tradizioni folkloristiche legate alla cultura popolare e contadina.

Il galà dello
spinato

Un evento che ospita migliaia di visitatori, pronti a gustare le eccellenze (ma anche la coltura e la cultura) legate all’antico Mais Spinato di Gandino.

Didattica

una storia da scoprire

Scopri la storia del Mais Spinato di Gandino, a partire dai suoi chicchi e dalla crescita nei campi, fino al prodotto finito, grazie ai laboratori didattici organizzati dalla Comunità del Mais Spinato.

Guarda il video

Download

Disciplinare Mais Orobici 2021 Relazione CMSDG di fine anno 2020