Network Internazionale

Siamo ció che mangiamo, sosteneva un filosofo tedesco, e chi piú di noi polentoni puó sostenere che é fatto di maís, di mais raccolto da mani screpolate, scartocciato con umile pazienza in compagnia di vecchi e bambini e lasciato seccare nel “soler” sgranato con quei denti metallici dal cavallino di legno che “non si muoveva mai” e reso farina prezioza, polvere bellissima come oro, bianca, gialla, ruvida, fine finché come una pioggia non si adagiava nella “cagliera” appesa al focolare sempre acceso……

Siamo anche noi ma soprattutto noi i polentoni, divenuti uomini di mais……..quando il 15 ottobre del 1492, Cristoforo Colombo, nell’accostarsi all’isola Ferrandina, oggi Long Island nelle Bahamas, scopre la prima “cosa nova” e cioé il mahiz, da lui inizialmente confuso con il panizo, il pánico e ci rende futuri complici del piú grande sconvolgimento alimentare avvenuto in Europa, grazie anche alle altre due cose nuove, ossia il pomodoro e la patata.
La globalizzazione alimentaria ha inizio e non si fermerá piú.


Scopri il Progetto Cotapachi
mais spinato





costituzione gandino mais spinato
il mais spinato di gandino
Copyright © E' vietata la riproduzione, anche parziale non autorizzata. - Comunità del Mais Spinato di Gandino - Via XX Settembre, 5 24024 Gandino (BG) - Codice Fiscale: 90034360165
Telefono: 335.5696783 e 338.5336162 E-mail: mais.spinato@gandino.it - info@lecinqueterredellavalgandino.it - Sito Realizzato da: LOstudio